BANDABERTE’ (1979)

Copertina

TRACKS

  1. …E la luna bussò (testo: Daniele Pace, Oscar Avogadro; musica: Mario Lavezzi) – 4:32

  2. Robin Hood (testo: Daniele Pace, Oscar Avogadro; musica: Mario Lavezzi) – 4:22

  3. Peccati trasparenti (testo: Oscar Avogadro; musica: Damiano Dattoli) – 4:25

  4. Colombo (testo: Attilio De Rosa; musica: Ivan Graziani) – 3:43

  5. Prendi fra le mani la testa (testo: Mogol; musica: Lucio Battisti) – 3:43
  6. Folle città (testo: Daniele Pace, Oscar Avogadro; musica: Alberto Radius) – 3:36
  7. Agguato a Casablanca (testo: Oscar Avogadro; musica: Gian Piero Ameli e Gino De Stefani) – 3:08
  8. Dedicato (testo e musica: Ivano Fossati) – 3:20
  9. Macchina del tempo (testo: Mogol; musica: Lucio Battisti) – 5:00

 

Retro

 

Bandabertè” è il quarto album di Loredana Bertè, pubblicato nel 1979 su etichetta CGD.

 

Fu il primo album di Loredana ad ottenere un grosso riscontro commerciale, grazie a brani e sonorità decisamente innovative per il panorama musicale italiano.

 

La grande popolarità collettiva era iniziata un anno prima, nel 1978, grazie alla canzone “Dedicato”, scritto per lei da Ivano Fossati, con la quale Loredana si era definitivamente consacrata  al grande pubblico, anche a quello televisivo.

 

L’album fu prodotto da Mario Lavezzi, ma nel progetto sono presenti parecchie idee di Ivano Fossati, a partire dal titolo, che fu anche il nome del gruppo di musicisti che accompagnò Loredana in sala e in tournée.

 

Il singolo “E la luna bussò” fu uno dei grandi successi dell’estate 1979 con circa 400.000 copie vendute, grazie al ritmo reggae ispirato allo stile di Bob Marley. Loredana Berté è la prima artista italiana a portare il reggae nel panorama nazionale, confezionando un brano che ancora oggi è considerato un “evergreen” della musica italiana. Con lo stesso stile vengono arrangiate anche le due cover di Lucio Battisti presenti nell’LP, “Macchina del tempo” e “Prendi fra le mani la testa”.  

 

La canzone “Colombo” è firmata da Ivan Graziani con Attilio De Rosa.

Da segnalare anche i brani “Robin Hood” e “Folle città”,  che inaugurano lo stile grintoso e sprezzante di Loredana, da questo album in poi una costante nei suoi lavori successivi.

 

L’album rimane in classifica per 29 settimane nella top 50, arrivando al dodicesimo posto in classifica, ed è stato ristampato nel 1982 per la serie “Record Bazar” con copertina singola differente (Record Bazar-CGD RB344), e su CD nel 1997 (CGD East West 3984 21380-2).

La posizione più alta raggiunta è la numero 11, nella settimana numero 38 del 1979.

In base all’andamento del mercato discografico dell’epoca e in base alle certificazioni di alcuni tra i più famosi artisti italiani, rese pubbliche nel corso degli anni, è possibile stimare che le vendite dell’album si aggirano intorno alle 100.000 copie vendute.

 

(Grazie a Giampiero Zazzaro per le informazioni sui dati di vendita)

 

 

 

(Fonti: Wikipedia)

(Grazie a Giampiero Zazzaro per i dati di vendita)

 

 Foto 3

Foto 2

Bandabertè 2

Foto 1

Bandabertè ( Ristampa )Bandabertè ( Ristampa Retro )